ViteresZero: gestione dei vigneti a residuo zero e uso innovativo delle risorse idriche

Il Partenariato

Capofila del progetto

Il Cortiglio, è un’azienda vitivinicola e olivicola di Fontanarosa (AV). La filosofia aziendale è preservare l’ambiente, le tradizioni e la biodiversità attraverso l’innovazione e la ricerca in campo agronomico.​

Ente di ricerca del progetto

l’Università degli studi del Molise, attraverso Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti, coordina importanti progetti di ricerca nazionali e internazionali e intrattiene collaborazioni con aziende e industrie del comparto agroalimentare.(AV). La filosofia aziendale è preservare l’ambiente, le tradizioni e la biodiversità attraverso l’innovazione e la ricerca in campo agronomico.​

Ente di ricerca del progetto

l’Università degli studi del Molise, attraverso Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti, coordina importanti progetti di ricerca nazionali e internazionali e intrattiene collaborazioni con aziende e industrie del comparto agroalimentare.(AV). La filosofia aziendale è preservare l’ambiente, le tradizioni e la biodiversità attraverso l’innovazione e la ricerca in campo agronomico.​

Soggetto attuatore del progetto

il GAL Irpinia elabora ed attua strategie di sviluppo locale dirette a favorire la crescita economica e sociale. Grazie alle sinergie fra imprenditori, associazioni di categoria ed enti, è tra i principali artefici dello sviluppo del proprio territorio.

Il progetto in dettaglio

Aspetto idrico

L’aumento delle temperature dell’aria e la diminuzione delle piogge “agronomicamente utili” stanno determinando un deciso incremento delle necessità irrigue, con la conseguenza di un ulteriore sfruttamento delle non illimitate risorse idriche, sia di superficie che sotterranee. Vitereszero mira alla risoluzione di problemi legati alle carenze idriche con l’utilizzo di polimeri idrofili reticolati a base di poliacrilato di potassio, in grado di rigonfiarsi ed assorbire una grande quantità d’acqua e di rilasciarla gradualmente quando ce n’è necessità. Lo scopo principale del loro impiego è quindi aumentare la riserva idrica del terreno, fungendo da piccoli serbatoi d’acqua, limitando così i danni causati dallo stress idrico

Aspetto idrico

L’aumento delle temperature dell’aria e la diminuzione delle piogge “agronomicamente utili” stanno determinando un deciso incremento delle necessità irrigue, con la conseguenza di un ulteriore sfruttamento delle non illimitate risorse idriche, sia di superficie che sotterranee. Vitereszero mira alla risoluzione di problemi legati alle carenze idriche con l’utilizzo di polimeri idrofili reticolati a base di poliacrilato di potassio, in grado di rigonfiarsi ed assorbire una grande quantità d’acqua e di rilasciarla gradualmente quando ce n’è necessità. Lo scopo principale del loro impiego è quindi aumentare la riserva idrica del terreno, fungendo da piccoli serbatoi d’acqua, limitando così i danni causati dallo stress idrico

Aspetto fitosanitario

Vitereszero intende fornire strumenti innovativi e affidabili per migliorare la difesa ecosostenibile della vite. Saranno quindi messi a punto disciplinari di difesa atti a migliorare il controllo di patogeni ed infestanti della vite, ma allo stesso tempo: 1.ridurre il numero complessivo di trattamenti fitosanitari, 2.ridurre o annullare l’utilizzo del rame come antiperonosporico, 3.azzerate residui chimici nelle produzioni, 4.incrementare l’utilizzo di biomolecole o microrganismi nella gestione fitosanitaria della vite, 5.ridurre l’impatto del comparto viticolo sull’ambiente. Sarà inoltre impiegato il metodo della "confusione sessuale" per difendersi dall’attacco di vari fitofagi

Aspetto fitosanitario

Vitereszero intende fornire strumenti innovativi e affidabili per migliorare la difesa ecosostenibile della vite. Saranno quindi messi a punto disciplinari di difesa atti a migliorare il controllo di patogeni ed infestanti della vite, ma allo stesso tempo: 1.ridurre il numero complessivo di trattamenti fitosanitari, 2.ridurre o annullare l’utilizzo del rame come antiperonosporico, 3.azzerate residui chimici nelle produzioni, 4.incrementare l’utilizzo di biomolecole o microrganismi nella gestione fitosanitaria della vite, 5.ridurre l’impatto del comparto viticolo sull’ambiente. Sarà inoltre impiegato il metodo della "confusione sessuale" per difendersi dall’attacco di vari fitofagi

Obiettivo

Vitereszero si pone come obiettivo principale quello di mettere a punto, ottimizzare e validare un sistema integrato e innovativo per la gestione colturale ecosostenibile della vite, adattando strategie innovative nella gestione fitosanitaria e idrica della coltura. Vitereszero mira alla risoluzione di problemi legati alle carenze idriche con l’utilizzo di polimeri idrofili reticolati a base di poliacrilato di potassio, in grado di rigonfiarsi ed assorbire una grande quantità d’acqua e di rilasciarla gradualmente quando ce n’è necessità. Lo scopo principale del loro impiego è quindi aumentare la riserva idrica del terreno, fungendo da piccoli serbatoi d’acqua, limitando così i danni causati dallo stress idrico

Obiettivo

Vitereszero si pone come obiettivo principale quello di mettere a punto, ottimizzare e validare un sistema integrato e innovativo per la gestione colturale ecosostenibile della vite, adattando strategie innovative nella gestione fitosanitaria e idrica della coltura. Vitereszero mira alla risoluzione di problemi legati alle carenze idriche con l’utilizzo di polimeri idrofili reticolati a base di poliacrilato di potassio, in grado di rigonfiarsi ed assorbire una grande quantità d’acqua e di rilasciarla gradualmente quando ce n’è necessità. Lo scopo principale del loro impiego è quindi aumentare la riserva idrica del terreno, fungendo da piccoli serbatoi d’acqua, limitando così i danni causati dallo stress idrico

Finanziato da

Il progetto VITERESZERO “Gestione dei vigneti a residuo zero e uso innovativo delle risorse idriche” è finanziato con i fondi PSR CAMPANIA 2014/20 MISURA 19 – Sottomisura 19.2. Tipologia di intervento 19.2.1 “Strategie di Sviluppo Locale” GAL IRPINIA CONSORZIO Misura 16 – T.I 16.1.1 - Azione 2 CUP J16B19002910009

L'iscrizione alla newsletter vi consentirà di rimanere aggiornati sul progetto "Vitereszero"direttamente sulla vostra casella di posta elettronica.

Newsletter